Spaghetti ai tre pomodorini


Ingredienti per 4 persone

1 confezione di pomodori picadilly

1 confezione di pomodori datterini

1 confezione di pomodori ciliegini

ricotta salata

olive taggiasche

basilico

origano

sale e pepe q.b.

peperoncino


Si tratta di una ricetta classica della tradizione italiana, che ho modificato rendendola più sfiziosa. L’obiettivo era creare un piatto perfetto da proporre in contesti vari, da cene tra amici a situazioni più strutturate, con anche molti invitati. Useremo tre tipi di pomodorini, preparati però in maniera diversa.


Piccadilly

Mettere i pomodori già lavati sulla carta da forno e condire con 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva, origano, sale, pepe e peperoncino. Infornare per 60′ a 220° (forno ventilato). Una volta estratti dal forno lasciare raffreddare per 10 minuti e poi, con l’ausilio di una forchetta, eliminare la buccia. Raccogliere il sugo e tenerlo da parte assieme ai pomodori sbucciati.

Ciliegini

Lavare e tagliare i pomodorini in quattro. In una padella fare soffriggere uno spicchio di aglio, aggiungere i pomodorini tagliati e fare cuocere per 3/4 minuti. Aggiungere poi le olive taggiasche e ultimare la cottura, ovvero fino a che i pomodorini non abbiano creato un sugo morbido.

Datterin

Dopo aver lavato i pomodorini tagliarli a fettine sottili e tenerli da parte.


Aggiungere i pomodori piccadilly al sugo dei datterini e, una volta scolata la pasta (togliere la pasta 2/3 minuti prima di terminare la cottura), aggiungerla al sugo. Ultimare la cottura della pasta all’interno del sugo con un po’ di acqua di cottura. A cottura ultimata aggiungere la ricotta salata grattugiata (la quantità dipende dai gusti). Togliere dal fuoco e aggiungere i pomodori datterini a crudo e il basilico tagliato

Per l’impiattamento utilizzare un mestolo come base ed un forchettone per arrotolare gli spaghetti.

Ultimare il piatto con ricotta salata grattugiata.